Addizionale regionale all'accisa sul gas naturale

ISTITUZIONE DEL TRIBUTO

Il d.lgs n. 398/1990 ha istituito, nelle regioni a statuto ordinario, l'addizionale regionale all'accisa sul gas naturale.
Rif. normativi: artt. 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15 e 16 del d.lgs n. 398/1990

PRESUPPOSTO DELL'IMPOSTA

L'addizionale regionale all'accisa sul gas naturale colpisce, all'interno del territorio regionale:

Mostra il contenuto completo

SOGGETTI PASSIVI

Il tributo è dovuto, con diritto di rivalsa sui consumatori finali, da:

Mostra il contenuto completo

SOGGETTO ATTIVO

Il versamento dell'addizionale regionale all'accisa sul gas naturale e dell'imposta sostitutiva è effettuato in favore della Regione dove ha luogo il consumo del gas naturale.

Mostra il contenuto completo

BASE IMPONIBILE

La base imponibile del tributo è data dal gas naturale erogato, misurato in mc (metri cubi).

Rif. normativi: art. 6 della legge n. 158/1990

ALIQUOTE DELL'ADDIZIONALE REGIONALE

Il decreto legislativo 26/2007, a decorrere dal 1° gennaio 2008, adotta una nuova struttura impositiva, articolata per fasce di consumo, abbandonando, quindi, le precedenti tariffe basate sulla destinazione d'uso del gas (tariffe T1, T2, ecc.).

Mostra il contenuto completo

DICHIARAZIONE ANNUALE

La dichiarazione annuale di consumo per il gas naturale è redatta secondo modalità indicate dalla Agenzia delle Dogane. Una copia della dichiarazione dovrà essere inoltrata, oltre che alla Agenzia delle Dogane, anche alla Regione competente per territorio.

Mostra il contenuto completo

VERSAMENTI

Il pagamento dell'addizionale regionale avviene attraverso:

Mostra il contenuto completo

RIMBORSI

Nel caso in cui dalla dichiarazione annuale di consumo risulti un credito d'imposta relativo all'addizionale regionale all'accisa sul gas naturale o all'imposta sostitutiva, esso può essere scomputato a partire dalla prima rata di acconto utile, ovvero ne può essere richiesto il rimborso alla Regione. Il diritto al rimborso deve essere esercitato, a pena di decadenza, entro il termine di due anni dalla data di presentazione della dichiarazione annuale, come previsto dall'art.14 del TUA.

Mostra il contenuto completo

SANZIONI

In caso di:

Mostra il contenuto completo

RAVVEDIMENTO

Il soggetto passivo del tributo può regolarizzare, attraverso il ravvedimento:

Mostra il contenuto completo